a

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium natus error sit omnis iste natus error sit voluptatem accusantium.

@2018. Select Theme All Rights Reserved.

top

Il progetto del nuovo lungomare di Torre Grande propone una chiara lettura dello spazio ed una immagine rinnovata che vuole dare nuovo impulso alle attività commerciali esistenti ed a quelle che nel futuro potranno installarsi, migliorandone ed ampliandone la fruizione perseguendo l’obiettivo della qualità dei materiali e della durabilità, oltre alla creazione di nuove occasioni di sosta differenziate sia nella pavimentazione che nelle alberature.

Sostanzialmente complanare nei dislivelli, le linee del progetto sono morbide seppure regolari e accompagnano i flussi prevalentemente pedonali lasciando una fascia centrale libera per il transito delle biciclette, per i mezzi di soccorso e per la raccolta rifiuti urbani.

Il deck lato mare accompagna il flusso pedonale e rende la connessione con l’arenile più graduale grazie alla scelta di un materiale durevole e naturale, come a ricucire l’ambiente della spiaggia con quello della borgata marina di Torre Grande.

Sul deck sono presenti chaise longue in legno ed una bella piattaforma con forme morbide ad accogliere la sosta.

Tra la fascia in deck e la pavimentazione in calcestruzzo drenante, la fascia in pietra della larghezza di un metro accoglie sia il sistema di illuminazione pubblica su pali che il sistema di raccolta della acque piovane con caditoie in pietra, garantendo una razionalizzazione dei sottoservizi.

La pavimentazione in calcestruzzo drenante è la fascia dedicata al transito carrabile, coordinando i colori caldi del legno con la pietra e il calcestre.

Ad intervalli regolari rispettando la proporzione degli isolati, sono inserite piazzette alberate con Elaeagnus angustifolia, Callistemon citrinus e Morus Kagayamae “fruitless”, pavimentate in pietra chiara con sedute sia rivolte verso il mare che verso l’abitato, una di queste verso ovest ospita un’area dedicata allo sport all’aria aperta con arredi fitness.

Particolare attenzione merita la piazza della Torre, attualmente in asfalto. Il progetto prevede di legarla al Lungomare con una nuova pavimentazione in pietra chiara, analoga a quella delle piazzette alberate.

In prossimità della piazza, il deck si avvicina alla Torre e diventa uno spazio generoso, utile come palcoscenico per spettacoli, con lo sfondo delle alberature esistenti di Pinus pinea.

Verso l’abitato la fascia in calcestre con inserti in pietra chiara, accoglie il nuovo filare arboreo di Pinus canariensis.

Ai terminali est e ovest due giardini creano la connessione con gli altri lotti del masterplan. Oltre a sedute ergonomiche in listelli di legno, dai tronchi dei pini tagliati saranno ricavate sedute naturali, che con diverse altezze potranno essere occasione anche di gioco libero.

La linea del mare è sottolineata dal riposizionamento delle palme esistenti come contrappunto al nuovo filare di Pinus canariensis.

Architetto

Paesaggista

Agronomo

Ingegnere

Geologo

Naturalista

Archeologo

Lungomare di Torre Grande: riqualificazione della borgata marina di Torre Grande
LUOGO:

Comune di Oristano

CRONOLOGIA:

2020 – in corso

INCARICO:

Progetto definitivo, progetto esecutivo, CSP, CSE, DL

DATI DIMENSIONALI:

45.000 mq

COMMITTENTE:

Comune di Oristano

TEAM DI LAVORO:

Arch. Gabriella Innocenti, Arch. Valentina Dallaturca, Arch. e Paes. Egizia Gasparini, Agr. Ettore Zauli, Ing. Andrea Guerra, Ing. Vincenzo Pescatore, Geol. Marcello Brancucci, Ing. Antonella Amato, Nat. Fabrizio Oneto, Archeol. Laura Sanna

Paes. Mu Xiao Ting, Arch. Cinzia Castellaro, Arch. Silvia Pesce, Arch. Marta Piccato

PARTENER:

In RTP con Studio Solmona e SAB sr

STATO DEI LAVORI:

Progetto esecutivo in corso

error: